Version italia link 50x30 English Home page French Home page Spanish Home page  

 

Pietra Barrasso, Artista internazionale contermporanea

Personalità Europea per l'arte, Maestro di luce, Ambasciatore di Pace

Scioglimento dei ghiacciai
Il Girasole
Fascio di luce
Emergenza Incendi
Rebirth
Luci nella tempesta
La ghirlanda
Red

Biografia

Catalogo dei fasci di luce

catalogo dei Fasci di Luce

Interviste - video eventi

News - esposizioni

Le Opere - Fasci di luce

Le Opere - Cespugli della vita

Le Opere - Arte sacra

Miniature d'arte

Biennale d'Arte contemporanea in Veneto - Villa Badoer - Fratta Polesine

Villa Badoer-  Biennale d'arte

Anche il Polesine avrà la sua Biennale d'arte contemporanea. Domani alle 17.30, in villa Badoer di Fratta, sarà infatti inaugurata la prima edizione della Biennale d'arte in Veneto, che porterà più di trenta artisti, alcuni dei quali di caratura internazionale. Tutte le strutture ricettive del paese sono esaurite: saranno presenti non solo gli artisti, ma anche le loro famiglie e i vari organizzatori. L'idea di portare la Biennale a Fratta è del direttore artistico Gianmarco Puntelli e del co-direttore artistico Giulia Sillato, affiancati dall'organizzatore Claudio Biondani.
«Saranno esposte oltre 150 opere (pittoriche, concettuali e sculture) - precisa il direttore artistico Puntelli - Per la prima volta tutti gli spazi della Badoera saranno occupati: dal piano terra, fino ad arrivare all'ex granaio. Ho scelto questa ubicazione, perchè rientra nelle prime cinque di valore, tra tutte quelle da me viste in occasioni di mostre. Ho all'attivo più di 160 rassegne artisiche. La Biennale di Fratta sarà presente fino al 31 maggio, e sarà collegata con l'Expo di Milano. Il nostro intento è quella di riproporla ogni due anni, sempre nella dimora palladiana, uno dei simboli del Veneto, e sempre come anteprima rispetto alla Biennale di Venezia».
La rassegna è stata suddivisa su due filoni: personale e collettiva. Questi gli artisti nella sezione personale: Sergio Scatizzi, Mauro Capitani, Giuseppe Menozzi, Pietra Barrasso, Alexander Kanevsky, Alessandro Trani, Domenico Conforte, Andrea Pirani, Franco Gervasio. Nella sezione collettiva si trovano cinque polesani: Doriano Tosarelli di Fratta, Daniela Santambrogio di Porto Viro, Serena Negrelli di Occhiobello, Dino Bonfante di Badia Polesine, Silvio Zago di Cavarzere. A questi vanno aggiunti: Adolfo Saporetti, Franca Reivella, Alessandro Giorgi, Met Devoti, Milena Demartino, Pat, Alessandro Grazi, Alberto Bottaro, Aldo Claudio Medorini, Mafalda Pegollo, Mario Viezzoli, Isabel Carafi, Romeo Michelotto, Mario Rei Cannito, Adriana Campagnaro, Andrea Saltarelli, Giorgio Ceccarelli. Al taglio del nastro seguiranno la presentazione da parte del direttore artistico Puntelli e il rinfresco al palazzo del Manegium. L'orario di visita alla mostra (ingresso gratuito) è legato all'apertura di villa Badoer. Quindi giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.