Stampa

Mara Ferloni

torna

  Mara Ferloni

         Mara Ferloni

LA LUCE DEL SOLE TRA I COLORI DELL'ANIMA

Artista poliedrica, attuale ed attenta per una continua ricerca non solo ai cambiamenti dell'arte contemporanea, ma anche a quelli della società in continuo divenire, dopo un valido percorso figurativo con ottimi risultati in Italia e all'estero, nelle opere più recenti, dopo il ciclo della " femminilità", quello sugli "arbusti", per esprimere i contenuti alchemici della sua creatività, affida l'itinerario pittorico alla memoria, alle emozioni e totalmente alla suggestione di una tavolozza 

 
  caleidoscopica. In una scultura articolata e libera si dipana il colore che elabora e modula con sorprendente luminosità i chiaroscuri. Il segno man mano ha acquistato una dimensione immateriale, seguendo una graduale astrazione, una sintesi nella quale il cromatismo, assoluto protagonista, un insieme disegno e materia,  cattura il ritmo vitale, dando luogo a composizioni dinamiche con strati che si sovrappongono e si fondono con lo spazio, cercando un collegamento tra superficie e colore, tra poesia e tecnica, tra simbolismo inconscio e razionalità. Le linee, immerse nel magma cromatico, in un intreccio di colori e segni dai quali filtra sempre la luce del sole, si trasformano e danno significato ai tanti splendidi fiori rossi, gialli. bianchi che la natura. ad ogni stagione, ci regala ma che sulle tele di Pietra restano eternamente vivi, fuori dal tempo e in stretto rapporto con la sua interiorità. Infatti il linguaggio di Pietra Barrasso dai toni forti e vibranti, con quel giallo tra le varie sfumature dei colori dell'anima, sempre presente, particolarissimo e personale, non tende all'astrazione in sé, ma ad una concettualità che racchiude oltre ad una profonda espressività. una evidente spiritualità. E' una affascinante dialogo tra realtà e sogni che si confondono nello spazio diventato fluido che fissa ed accoglie sensazioni , emozioni, dilatazioni sottili della memoria. velature che sprigionano la misteriosa magia di quella luce che s'infiltra nell'anima di chi sensibile ai valori dello spirito, è teso a godere della bellezza. Le solari armoniose opere di Pietra Barasso mi riportano ad alcuni versi di una poesia di ANTONIO DE MARCO: ......... Luce densa di luce / luce viva di luce/ Luce calda di luce/: miscuglio di raggi di sole! filtrato con gocce di luna! di bianchi cristalli per una sintesi luce/ di luce in ciclo ........... E' la visione....... che mi fa dipingere! che accende e fa vibrare i miei colori anche se cala l'ombra della sera! .. Ia mia tavolozza ..... è sempre d'oro!".

 

 
Giovanni Faccenda Giammarco Puntelli